MOSTRE

1930 – Invitato alla 1° mostra sindacale degli artisti di Roma e del Lazio e tutte le successive edizioni

1931 – Invitato alla 1° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma

1932 – partecipa al movimento “pittura totale romana”

1934 – collettiva Kokschka, Borella, Monti, Paolucci a Rapallo

1935 – Invitato alla 2° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma

1936 – personale alla “Galleria Cometa”, Roma; Collettiva a Bari dei pittori tonalisti romani: Capogrossi, Cavalli, Melli, Monti Pirandello

1937 – premiato alla 4° Mostra Sindacale degli artisti di Roma e del Lazio

1939 – Invitato alla 3° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma; personale alla galleria “La Zecca, Torino”

1940 – nominato titolare della cattedra di “figura” nel liceo artistico di Roma; invitato al Premio Bergamo

1942 – personale alla “galleria Roma”, Roma

1943 – invitato con gruppo di opere alla 4° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma

1945 – invitato alla collettiva “artisti di Roma” alla Galleria “Lo Zodiaco” Roma

1946 – invitato alla collettiva dell’Art Club di Roma

1947 – partecipa alla mostra di Arte Italiana Contemporanea alla Kunsthalle di Berna; Invitato alla 5° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma

1948 – Invito al “Premio Michetti”, Francavilla al Mare (varie edizioni); partecipa alla 24° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia e alla Collettiva di artisti italiani a Johannesburg

1949 – partecipa alla “Mostra della Giovane Arte Italiana” a Praga

1950 – Invitato alla 25° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia; inizia le prime esperienze di pittura astratta dopo un periodo favue e neocubista; partecipa al premio Taranto. Monografia con presentazione di G. Petroni, Ed Luigi De Luca, Roma, collana Artisti d’oggi. 1° premio alla mostra Itinerante della pittura Italiana

1951 – personale alla “Galleria Palma” Roma

1952 – Invitato alla 26° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia; personale alla “Galleria Genova”, Genova; personale alla “Galleria Pincio”, Roma

1954 – Invitato alla 27° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia; inizia esperienza nel campo della vetrata; 1° premio alla Mostra Nazionale di Pittura di Lunguaglossa

1955 – personale allo Studio d’Arte “la Medusa”; Invitato con gruppo di opere alla 7° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma; esegue una vetrata per la Basilica di Santa Prassede a Roma

1956 – complesso di vetrate nella chiesa della Pro Civitate Christiana, Assisi

1957 – vetrate nel grande rosone nel tempio di S. Antonio, Catania

1958 – personale alla galleria S. Fedele, Milano; personale alla galleria Alibert, Roma; personale alla galleria Il Ponte, Napoli; complesso di vetrate nella chiesa di S. Maria della Mercede, Roma; grande pannello e tempera per la Mostra Universale di Bruxelles

1959 – Invitato alla 8° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma; premiato alla Mostra Nazionale di Pittura di Villa S. Giovanni

1960 – complesso di vetrate nella chiesa di Roccaraso e nella Basilica di Rapallo

1962 – grande complesso di vetrate (circa 480 mq) a figurazione astratta nella chiesa di S. Caterina a Cagliari

1964 – Invitato al 9° Premio Termoli, Termoli; vasto complesso di vetrate (circa 50 mq) a figurazione astratta nella chiesa di S. Giovanni Bosco in Roma e nell’Ateneo dei Salesiani, Roma

1965 – Invitato alla 9° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma; vince il concorso nazionale per un complesso di vetrate nella chiesa del Centro Ortopedico di Torino

1966 – Invitato al 17° Premio Avezzano, Avezzano

1967 – docente al Corso Libero di Pittura all’Accademia di Belle Arti, Roma

1968 – premio acquisto dell’Assessorato alle Belle Arti alla 6° Biennale Romana

1969 – partecipa alla mostra nazionale di grafica alla galleria “il Cerchio”, Roma; personale alla galleria “il Cerchio”, Roma

1971 – collettiva Calò, Cannilla, Castagna, Leonardi, Lera, Mannucci, Monti, Pace alla”Modern Art Gallery”, Perugia; 1° premio al concorso nazionale di pittura INADEL, Roma

1972 – sei artisti alla galleria “la Tela”, Messina

1973 – Invitato alla 10° Quadriennale Nazionale d’Arte di Roma; invitato alla 18° Premio Termoli

1974 – personale “omaggio a Monti” al 19° Premio Termoli; collettiva di artisti Italiani a Mosca; sette pittori romani alla “Galleria Arcobaleno”, Valenza Po; personale allo studio d’Arte Moderna SM13 Roma

1989 – personale galleria “Incontro d’Arte”, Roma

1980 – personale alla galleria “SchemaE, Roma

1982 – personale antologica “Ente Premi Roma”, Palazzo Barberini, Roma

2009 – personale Museo Boncompagni Ludovisi, Roma

2010 – Romaccademia, un secolo d’arte da Sartorio a Scialoja, Complesso del Vittoriano, Roma

2015  personale “Opere degli anni 3o e 40”, Galleria Fidia, Roma

2016 – “L’arte in maschera”, Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea, Anticoli Corrado

2017 – 10 opere di Rolando Monti in mostra, Palazzo Casali, Cortona

2016 – “L’Arte in Maschera”, Anticoli Corrado
In occasione della campagna social #febbraioalmuseo “L’Arte in Maschera” promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, il Civico Museo d’Arte Moderna e Contemporanea di Anticoli Corrado invita a riscoprire un’opera delle proprie collezioni: la “Natura morta con maschera” di Rolando Monti (Cortona 1906 – Roma 1991).  L’insolito dipinto, databile attorno al 1934, è stato donato dall’artista toscano per l’inaugurazione del Museo, avvenuta nel 1935 sotto gli auspici del ministro Bottai. Rappresenta quindi una delle prime opere di questo straordinario museo, unico nel suo genere, perché nato e realizzato da alcuni dei più grandi artisti del Novecento italiano. Scopri di più su www.museoanticoli.it  –  iniziativa Mibact